LONDRA CON I BAMBINI: COSA FARE? 10 CONSIGLI

Quest’anno oltre alle classiche vacanze al mare, abbiamo avuto la fortuna di poter godere di un paio di settimane al fresco a Londra, dove il papà ha frequentato un corso, proprio nel periodo in cui qui in Italia c’è stato il picco di caldo!

Sono state due belle settimane, in cui abbiamo vissuto la quotidianità della città, organizzando le nostre giornate come una qualunque famiglia inglese in cui il papà lavora, grazie anche a degli amici meravigliosi che vivono lì e che ci hanno aiutato tantissimo ad organizzare il viaggio e la permanenza.

Se dovesse capitare anche a voi di dover soggiornare per un periodo più o meno lungo nella city con i bambini, vi lascio alcuni consigli e un elenco di posti da visitare e cose da fare con loro, per farli divertire e ridurre al minimo lo stress!

1) L’ALLOGGIO
Se il periodo di permanenza va dalla settimana in su e se avete un bambino piccolo, il consiglio che vi do è quello di affittare una casa piuttosto grande e confortevole. Spenderete qualcosa di più e probabilmente vi allontanerete dal centro, ma se beccate un periodo in cui il tempo fa ribrezzo (e Londra lo sappiamo tutti per cosa è, anche, famosa)e piove un giorno sì e l’altro anche (come è successo a noi la seconda settimana) ringrazierete di non aver prenotato un’angusta camera con cucina vista letto e finestrella microscopica, nella quale sarebbe stato arduo intrattenere il pargoletto per più di due ore (ad essere ottimisti).
Noi abbiamo prenotato sul sito di affitti case di TripAdvisor: Holidaylettings. Basta inserire località, periodo di soggiorno e posti letto necessari per avere una lista di appartamenti liberi in quel periodo. Abbiamo speso circa 1600 sterline per due settimane, ma tenete conto che siamo andati in alta stagione (dal 1° al 16 agosto) e che abbiamo scelto una casa bella grande, con camera, giardino, salotto, cucina abitabile e piccolo giardino. Insomma, spendere meno è assolutamente possibile.

FOTO2

2) IL PERIODO
Come dicevo sopra, noi siamo stati a Londra in pieno agosto. Ma l’agosto inglese non è il nostro agosto. Non pensate neanche per un secondo di portare infradito e calzoncini perché è davvero difficile che potrete indossarli, se non in casa (e non sempre).
A noi è capitato di uscire la mattina con jeans, maglia a maniche corte, felpa, impermeabile e sciarpa di cotone. Nel pomeriggio dello stesso giorno eravamo in giro in magliettina e pantaloni leggeri. L’ideale è sempre vestirsi a strati, soprattutto se programmate un’intera giornata fuori casa.
La primavera a Londra (da marzo a maggio)
Londra si risveglia in primavera grazie alle temperature che arrivano a 12-18°C in media. Durante la giornata, tuttavia, la temperatura può sembrare più alta per effetto del sole. Non è difficile essere colti da temporali primaverili nel periodo tra marzo e aprile, pertanto è bene portare con sé impermeabile e ombrello.
L’estate a Londra (da giugno ad agosto)
L’estate è il momento dell’anno preferito dai turisti per visitare Londra. Si tratta del periodo più caldo e secco dell’anno, con temperature che variano in media tra 20 e 23 °C. Inoltre, d’estate le giornate sono più lunghe: a Londra c’è luce dalle 6 del mattino fino alle 9 di sera.
Ti consigliamo di mettere in valigia la crema solare per le giornate più calde, in particolare se visiti la città e trascorri molte ore all’aperto.
L’autunno a Londra (da settembre a novembre)
I turisti amano visitare Londra anche in autunno: a settembre e ottobre, infatti, le temperature rimangono ancora miti, mentre il freddo arriva a novembre. In questo periodo dell’anno le foglie gialle sugli alberi lungo le strade, e gli ultimi raggi di sole estivo donano alla città un tocco davvero suggestivo.
Non dimenticare comunque di mettere in valigia una giacca e un maglione caldo per i giorni più freddi.
L’inverno a Londra (da dicembre a febbraio)
Londra può essere abbastanza fredda in inverno, con temperature a picco fino a 2-8°C in media, anche se capita che scendano sotto zero. In inverno le giornate sono più corte che mai: in media il sole cala entro le 16.30.
Inoltre, può capitare che nevichi: la città è davvero magnifica sotto la coltre bianca. Ricordati di portare un cappotto pesante, una sciarpa e un cappello per visitare la città durante i mesi più freddi.
(http://www.londonpass.it/things-to-do-in-london/london-weather-forecast.html)

3) LA ZONA
Come molti di voi sapranno, Londra è divisa in zone a partire dal centro e allontanandosi via via verso la periferia. La zona uno è quella più centrale e quindi più cara e ovviamente ve la sconsiglio.
Noi eravamo in zona tre e ci siamo trovati benissimo.

mappa_zone_londra

I trasporti pubblici a Londra funzionano bene e anche se vi sembrerà di essere molto lontani dal centro, state tranquilli che in massimo mezz’ora di metropolitana potrete raggiungere comodamente tutte le attrazioni più famose della città.

4) TRASPORTI/DOCUMENTI DI VIAGGIO
Londra si gira con i mezzi, di cui è ottimamente servita.
Inoltre tutti sono sempre pronti a dare una mano a mamme con passeggini e bimbi piccoli, quindi viaggiare è piuttosto semplice. Io e Annalisa ci siamo mosse agevolmente anche da sole.
Che pensiate di viaggiare in metro (the tube) o con il bus, dovete munirvi di documenti di viaggio validi. Se pensate di viaggiare spesso, conviene fare la Oyster, una tessera magnetica ricaricabile che dà accesso a tutto il trasporto pubblico londinese. Potete chiederla in una qualunque stazione della metro gestita dal personale e una volta scarica ricaricarla sempre lì o alle macchinette.
Non preoccupatevi se siete in difficoltà, ci sarà sempre qualcuno disposto ad aiutarvi!

Adesso passiamo alle cose da fare con i bimbi:

5) PARCHI E PARCHI GIOCO ALL’APERTO
Londra è famosa per i meravigliosi parchi. I più famosi sono Hyde Park, Green Park, St James’s Park…tutti facilmente raggiungibili con i mezzi. Sono tutti molto belli e popolati da scoiattolini.
Ci sono però altri parchi più piccolini praticamente in ogni quartiere e quasi sempre hanno un parco giochi al loro interno. Per verificare quali parchi giochi ci sono vicino al vostro alloggio potete cercare su Google digitando “Play Areas in…” e aggiungete la vostra zona.
Noi eravamo in zona Sud Ovest, vicino a Wimbledon, quindi abbiamo cercato “Play Areas in South West” e abbiamo trovato una serie di parchi, parchi giochi e aree dedicata al gioco ed allo svago in cui portare la bambina. Vicino a casa c’era un bel parco, il Wandle Park con un parchetto giochi dove siamo andati praticamente tutti i giorni.
P.s. Il parchetto giochi era tenuto benissimo, niente di rotto, pulito…proprio come in Italia, vero mamme???? 

Londra con i bambini2

6) PARCHI GIOCO AL CHIUSO
Come già detto a Londra può piovere spesso, ma non disperate: se il vostro bimbo si annoia vi basterà cercare “Indoor Play Areas + la vs zona” per trovare una serie di attrazioni al chiuso in cui portarlo.
Se avete bimbi molto piccoli potete invece cercare “Soft Play Areas” per trovare parchi gioco o strutture che offrono degli spazi morbidosi in cui far gattonare e rotolare i bimbi in sicurezza.
Vicino a noi c’era una delle strutture della catena Eddie Catz: un parco giochi al chiuso per bambini di tutte le età, con aree morbide per i piccoli, strutture per arrampicarsi con scivoli, una stanza adibita a discoteca in cui scatenarsi nel ballo, zona lettura, campo da basket e ovviamente tutti i comfort per le mamme: fasciatoi, bagni per i bimbi, area per la merenda e il pranzo ecc…

Londra con i bambini4

Ogni tanto la mascotte Eddie salta fuori e coinvolge i bimbi in balli e canti. I bambini lo adorano, anche Annalisa è corsa ad abbracciarlo (e quando è andato via ha abbracciato la versione “plastificata” :D)
Eddie Catz si trova a Putney, Wimbledon e Newbury.

Eddie Catz

7) UNA GIORNATA IN FATTORIA
Da noi ci sono agriturismi e fattorie didattiche dove possiamo portare i bimbi a vedere gli animali e passare una giornata diversa. Alcune sono organizzate abbastanza bene per loro, altre sono fattorie normali dove si può accedere e vedere gli animali nelle stalle.
A Londra invece abbiamo scoperto una bellissima realtà: fattorie create appositamente per i bambini, con parco giochi, animali a cui dare da mangiare, area ristoro completamente attrezzata per le famiglie e percorsi alla scoperta della natura.
Noi eravamo in zona Sud Ovest, vicino a Wimbledon e ad una ventina di minuti a piedi c’era la DEEN CITY FARM, ma voi potete fare la solita ricerca su Google per trovare la fattoria più vicina.

Londra con i bambini3

DSCN2054

8) RISTORANTI E BAR A MISURA DI FAMIGLIA
A Londra i ristoranti sono ben organizzati per accogliere i bambini. Abbiamo quasi sempre trovato sia il seggiolone che il fasciatoio.
Ma se volete rilassarvi completamente e lasciare che i vostri bimbi si divertano mentre voi consumate il vostro pranzo o la vostra cena in tranquillità potete optare per uno dei ristoranti “family friendly” presenti sul territorio. (Solita ricerca su Google)
Vicino a noi c’era Bertie and Boo: le strutture sono tre, una è un parco divertimenti al chiuso con i giochi e le attrazioni di cui abbiamo parlato prima, poi c’è un coffee shop in cui fare la merenda e ultimo ma non ultimo il ristorante, appena aperto, dove i bimbi potranno giocare e divertirsi in un ambiente sicuro e protetto mentre mamma e papà si godono il pasto in tranquillità.
Ecco il video.

Bertie and Boo- Restaurant and Play. from Electric Reels on Vimeo.

9) I MUSEI
Come ci hanno spiegato i nostri amici che vivono qui, il museo è parte integrante della vita del londinese già dalla tenera età. I bambini si portano prestissimo a visitare i musei, che sono quasi sempre gratuiti e attrezzati alla grande per accogliere i piccoli visitatori.
Ne è un esempio la galleria Ahoy! recentemente inaugurata al National Maritime Museum (Greenwich): uno spazio completamente dedicato ai bambini, con attrazioni e giochi che richiamano la vita di mare.

Ecco Annalisa con grembiulino da pescivendola intenta a scegliere i crostacei più freschi…
DSCN2113

Qui rifornisce di carbone la caldaia della “nave”…
DSCN2094

Tutta la zona di Greenwich è molto bella e vale la pena passarci una giornata intera!

Per scoprire tutti i musei a misura di bambino, cliccate qui:
http://kidsinmuseums.org.uk/

10) EVENTI STAGIONALI
Prima di partire potete verificare quali eventi si svolgeranno nel periodo della vostra vacanza.
In estate per esempio vengono create delle zone balneari con spiaggia e piscinette, come a Stratford, all’Olympic Park.

BeachEast

Informatevi anche sulla stagione teatrale dedicata ai bambini, quest’anno la star indiscussa è Gruffalo, come ci hanno riferito le nostre amichette di Londra.
http://www.timeout.com/london/kids/activities/childrens-theatre-in-london

Un’altra iniziativa bellissima è “Bach to baby”, un concerto di musica classica dedicata ai piccini, dove bimbi anche piccolissimi possono assistere all’esibizione con le famiglie. C’è chi fa la nanna, chi urlacchia, chi corre di qua e di là. Insomma, completamente pensato per i piccoli!

bach to baby

A Londra ce n’è per tutti i gusti, sarà davvero difficile annoiarsi!
Fatemi sapere se vi siete divertiti e…enjoy Londra con i bambini!

*Linda*

Lascia un commento

*