2 RICETTE CON L’UOVO DI PASQUA AVANZATO

Anche a voi sono avanzate un sacco di uova di cioccolata?
Ecco due ricette per farle fuori in fretta.

Ricetta n. 1 se avete avanzato un uovo di cioccolato FONDENTE

TORTA BAROZZI (specialità emiliana, non si conosce una versione ufficiale della ricetta, questa è la mia interpretazione ispirata da quella di Benedetta Parodi)

-Ingredienti-
1 uovo di Pasqua di cioccolato fondente (circa 250 g)
80 g di burro
1 fondo di caffè
3 uova
1 cucchiaio di brandy
150 g di zucchero

Spezzettare l’uovo di Pasqua e sciogliere tutto il cioccolato in un pentolino con il burro. Spegnere il fuoco e aggiungere il fondo del caffè. Sgusciare le uova separando gli albumi dai tuorli. Sbattere questi ultimi con lo zucchero, il cucchiaio di brandy e in ultimo unire il cioccolato sciolto. Montare a neve gli albumi e aggiungerli al composto mescolando piano dal basso verso l’alto per evitare che si smontino. Rivestite una teglia rettangolare con carta da forno e versatevi il composto. Infornare a 180° per una mezz’oretta. Sopra dovrà formarsi una bella crosticina croccante mentre dentro la torta rimarrà bella spumosa. Consiglio comunque una volta raffreddata di conservarla sempre in frigorifero.

E’ bruttina da vedere perché si sbriciola un po’, ma vi assicuro che è deliziosa!

Ricetta n. 2 se avete avanzato un uovo di cioccolato AL LATTE

SALAME DI CIOCCOLATO

-Ingredienti-
200 gr di biscotti avanzati
2 tuorli
100 gr di zucchero
1 uovo di Pasqua al latte spezzettato (circa 200 g)
100 di burro
1 cucchiaio di Brandy
zucchero a velo

Sbriciolare i biscotti.
In una ciotola capiente sbattere i tuorli con lo zucchero, aggiungere il burro ammorbidito e fatto a pezzettini e mescolare bene.
Far sciogliere in un pentolino antiaderente l’uovo di cioccolato spezzettato ed unirlo al composto di uova e zucchero mescolando perché gli ingredienti si amalgamino bene insieme.

Aggiungere il cucchiaio di Brandy e infine i biscotti sbriciolati.

Stendere un foglio di pellicola sul tavolo, versarci sopra il composto dandogli la forma di un salame, quindi avvolgerlo bene nella pellicola, compattandolo bene e chiudendo i bordi come se fosse una caramella.

Mettere il salame in frigorifero il più a lungo possibile, comunque non meno di tre ore.

Prima di servire, togliete il salame dalla pellicola e passatelo nello zucchero a velo per dare proprio l’aspetto “salamoso”. Conservare in frigorifero.

Buonissimo!!!