NOTE DISCIPLINARI MEMORABILI

Durante gli ultimi anni di ragioneria a scuola giravano queste esilarantissime note disciplinari appioppate a geniali studenti rei di aver commesso azioni assurde che forse oggi definiremmo “memorabili”.

Ve ne propongo alcune delle più divertenti, se volete leggerle tutte visitate il sito frasicelebri cliccando qui.

Buon divertimento!!!

-Il generoso-
“L’alunno F. si fa uno spinello in classe e al mio ordine di andare in presidenza mi risponde chiedendomi se voglio fumare con lui.”

-Satanico-
La classe, in assenza del prof. di religione, dà fuoco alla cattedra con dell’alcol e all’arrivo del prof. l’alunno F. grida: “Benvenuto all’inferno!”.

-La poliglotta-
“L’alunna F. I. dopo essere stata ripresa perché disturbava continuamente la lezione, mi ha mandato apertamente a quel paese (usando un’altra espressione). Io le ho detto: ‘Farò finta di non aver sentito’ e lei di tutta risposta: ‘Se volete lo ripeto in inglese!’ (essendo io la docente di Inglese). Chiedo richiamo severo da parte della preside.”

-Però ha fatto anche cose buone…-
“L’alunno A. durante l’intervallo intrattiene dalla finestra dell’aula gli alunni dell’istituto imitando Benito Mussolini, munito di fez e camicia nera, presentando una dichiarazione di guerra all’istituto che sta dall’altra parte della strada.”

-La magnetica-
“La quantità di ferro, catene e borchie con cui l’alunna Eleonora L. viene a scuola sarebbe più che sufficiente per aprire un ferramenta.”

-Tu sai chi-
“Il solito ignoto durante la lezione scoreggia.”

-Conosco i miei diritti-
“L’alunno M. ha fatto l’ennesima scena muta dicendo che risponderà solo in presenza del suo avvocato.”

-Epic fail-
“L’alunno T. mangia una confezione maxi di Nutella a mani nude durante l’ora di epica.”

-Che la Forza sia con loro-
“Gli alunni C. e S. invece di condurre l’esperimento con l’oscilloscopio, giocano con lo strumento come fosse una battaglia spaziale, emettendo effetti sonori e cantando la sigla di «Star Wars».”

-Vocazioni-
“L’alunno N.F. circola per i banchi con un sacchetto di patatine, distribuendole ai compagni dicendo: ‘Corpo di Cristo’.”

-Convocato!-
“Il crocifisso dell’aula è stato rovinato. Il Cristo ora porta la maglia della nazionale. Si chiedono severi provvedimenti.”

“Durante la lezione di matematica la classe inscena il mio funerale chiedendomi le misure per la bara”

-Gne gne gne gne gne!-
“L’alunno Z. si scioglie ripetutamente i capelli per dimostrare al sottoscritto che lui li ha e io no.”

-Ah è la sua?-
“L’alunno L. B. entra in classe 40 minuti dopo la ricreazione con un’autoradio in mano, dopo un’accurata analisi scopro essere la mia. Richiesta sospensione e risarcimento dei danni.”

-Capita a tutti…-
L’alunno giustifica l’assenza del giorno precedente scrivendo: “Credevo fosse domenica”.

-Paradossi-
“La classe non è in classe.”

-Not All Cops Are Bastards-
“P. non essendo d’accordo con il provvedimento disciplinare preso dalla professoressa G., decide di far firmare un foglio a coloro che erano a favore della cancellazione della nota. Ovviamente tutta la classe ha firmato in appoggio del compagno ma la cosa divertente è che è riuscito a far firmare il foglio da un carabiniere (presente a scuola per un’ora di orientamento).”

-I romantici-
“Gli alunni O., B. e F. durante l’interrogazione dell’alunna Z. improvvisano una serenata, accompagnata da sottofondo musicale, oltretutto di pregevole fattura, alla suddetta allieva, rendendo partecipe la classe del sentimento che O. nutre nei confronti di Z.”

-Pubblicità diseducative-
“L’alunna S. R. viene allontanato dalla classe dopo esservi entrata gridando: ‘Marlene!’ e lanciando una mela al compagno.”

“Metà della classe è assente, l’altra metà tenta di convincermi che gli assenti non sono mai esistiti”

-Tutto normale-
“L’alunno L., assente dall’aula dalle ore 12.03, rientra in classe alle ore 12.57 con un nuovo taglio di capelli.”

-E i compagni muti-
“Al rientro dall’intervallo gli alunni S. e R. simulano, utilizzando una sedia e un portaombrelli, un sidecar. Dopo l’ennesima curva, i due impennano ribaltandosi sul pavimento. Richiedo l’intervento del preside.”

-Autocritica-
“Il sottoscritto professor M. si mette una nota sul registro da solo perché non è in grado di tenere con ordine e serietà la classe.”

-L’artista-
“L’alunno B. allieta la classe con una sua rivisitazione della Nona Sinfonia di Beethoven suonata a rutti.”

-Professore infame per te solo salame-
“L’alunno S. ha storpiato il nome del re Salomone in re Salamino. Non contento della bravata, lo ha storpiato nuovamente in re Prosciuttino, ed è stato espulso dalla classe. In questo momento è dietro la porta che esclama «Avanti il prossimo.», fingendosi salumiere.”

Ne conoscete altre? Anche a voi sono capitati professori “creativi” capaci di creare autentiche opere d’arte custodite nei misteriosi e temuti registri di classe? Scrivetele nei commenti!!!

*Linda*

Lascia un commento

*